«

»

feb 15

Stampa Articolo

Inaugurazione Happy Business to You

Alessandro Zanetti, Amministratore Delegato di Pordenone Fiere, parla dell’importanza dei social network e dell’estero nel contract in occasione di Happy Business to You.

Permalink link a questo articolo: http://www.blogdo.it/inaugurazione-fiera-happy-business-to-you/

17 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. Sara

    Avete mai sentito parlare del GLOCAL?

    Il globale ormai è strettamento fuso al locale: così i centri storici riscoprono le proprie tradizioni ma allo stesso tempo si propongono oltre i propri confini e le reinterpretano perchè siano più accattivanti verso i visitatori.

    Il web ha infranto le barriere architettoniche e ha portato il locale nel mondo globale.

  2. Maddalena

    Dobbiamo incominciare tutti a capire quanto importanza stanno assumendo il mondo web e i social network, che stanno diventando dei veri strumenti di lavoro e di pubblicità, dei mezzi per conoscere e farsi conoscere.

    I social network, nati quasi per gioco, come un modo per tenersi in contatto con gli amici, sono diventati dei veri data base di informazioni che vengono acquistate a peso d’oro dalle agenzie di pubblicità.

    Mi sorge una domanda: gli utenti sono consapevoli del fatto che le informazioni che lasciano vengono utilizzati a fini commerciali e simili?

  3. O. Micheli

    Mancava proprio una fiera come questa HBTY!

    Sono un buyer e svolgo questo mestiere da tanti anni: una fiera dove potersi incontrare direttamente i forniitori è un’occasione veramente importante!
    Speriamo che, col tempo, ne nascano altre…

    1. Orlandi

      Sono d’accordo con te, nella situazione dell’Italia di oggi queste fiere sono importantissime

  4. Primula

    è vero che la rete ha reso il mondo più piccolo e le informazioni di facile reperibilità…ma mi domando se nel mondo del contract non sia importante mantenere anche una specificità territoriale

    dare in appalto interi progetti spesso ad alto impatto ambientale ad aziende straniere ci garantisce che il risultato finale esprima quel valore aggiunto che fa parte della cultura, genio e socialità di un luogo?

    possono sistemi così diversi tra loro lavorare in sinergia?

    1. Maddalena

      A mio parere, molto spesso le aziende straniere sono ben più attente all’ambiente di quanto non lo siano quelle locali.

      Inoltre l’interscambio culturale è benifico.

    2. Antonio

      Perchè no? ai giorni d’oggi non possiamo restare a guardare ognuno in casa propria. Semmai è utile che ciascuno si sforzi a capire le esigenze, la cultura e l’ambiente in cui va ad operare e di conseguenza operi nel rispetto di esse.

      1. Primula

        Non saprei…i filosofi dell’antica Roma, infatti, ricordano che il numero ideale di commensali era dai tre ai nove, come le Grazie e non più delle Muse. Sarà così anche per gli affarI?

        1. Anonimo

          Direi che per gli affari anche gli antichi Romani si spingevano oltre le “terre di nessuno” per portare la loro civiltà e quindi anche la mercanzia…. a tavola si sta meglio in pochi, ma la “pecunia” deve girare e molto…

          1. Giulia

            Non esistono più confini, il mondo è diventato il tavolo di mercato!

  5. Sara

    Sono assolutamente giuste le parole di Zanetti: il web è davvero il futuro!

    Peccato che in Italia si sia ancora un po’ indietro e probabilmente non si sia ancora compresa appieno l’importanza del mondo web e della facilità di interscambio che gli strumenti informatici consentono.

  6. JULIA

    Grazie a Alessandro Zanetti per l’introduzione che conferma quello che pensavo da tempo: la sinergia WEB – SOCIAL NETWORK è la comunicazione del presente, la via più veloce per trasmettere informazioni in tempo reale, quella sempre più usata soprattutto all’estero e quel 17% di accreditamente esteri la dice lunga sul potere dell’informazione

    1. Romeo

      Rimango sorpreso del dato del 17% di accreditamenti esteri! Le aziende italiane dovrebbero investire molto di più sul web

      1. Antonia

        Verissimo! Perchè siamo ancora così antiquati?

        Pensate a quanto è più semplice e veloce scrivere una mail, piuttosto che relazionarsi tramite fax o telefono.

        Le informazioni arrivano in modo più chiaro e strutturato.

      2. Giorgio

        Se si parla di web in Italia concordo sul fatto che ci sia “molta poca” preparazione e si dovrebbe fare di più, non solo per il settore business, ma anche a livello di informazione….d’altro canto il web costa poco e rende molto rispetto ai sistemi tradizionali di comunicazione

        A tale proposito cito un pezzetto di un articolo che ho letto sul blog di grillo circa l’informatizzazione nel tricolore…ha troppo ragione

        “Ma anche Anonymous [ndr. gruppo americano di hacker] non potrebbe nulla contro la Rete e l’informatica di Stato italiana. Ricordate Italia.it, il sito costato decine di milioni di euro che doveva rilanciare l’Italia? “Pliz, visit the website, but pliz visit Italy” di Rutelli e la figuraccia a livello mondiale di Stanca, il ministro dell’innovazione con un sito ciofeca? E avete presente l’incomunicabilità totale (devono studiarla a tavolino) tra il cittadino con un qualunque sito amministrativo? E le ingiunzioni di pagamento nate dalla mente di un elaboratore pazzo? Noi abbiamo Anonymous Inside! Siamo avanti. Mezzo Paese non ha la banda larga, non si informa in Rete e non accede a servizi on line. Anonymous ci farebbe una s***.”

        1. Francesco

          Vabbè… ma non possiamo essere sempre disfattisti… Per carità non do torto alla citazione ma credo che nel frattempo abbiamo fatto dei piccoli passi avanti. Sicuramente rispetto a paesi più tecnologicamente avanzati siamo indietro, ma comunque ci siamo! E facciamo errori, ma comunque avanziamo.

          Ecco, credo che questo sia fondamentale, bisogna spingere sull’acceleratore e fare in modo che anche chi ci governa lo faccia!

  7. Massimo Giorgini

    Penso anch’io che il web sia il futuro. Perché è il modo di far conoscere il made in Italy e la tipicità di un luogo in tutto il mondo. A tempo zero e a costo zero!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>