«

»

ott 11

Stampa Articolo

Il colore è verde? Il messaggio più veloce del mondo

Verde veloceIl colore è sicuramente il modo più veloce e diretto per comunicare.
Una frase deve essere ascoltata dall’inizio alla fine.
Una musica ha bisogno di svilupparsi per almeno un paio di secondi.
Un gesto, anche rapidissimo, esige comunque il tempo di essere compiuto.
Al colore basta un colpo d’occhio.
Gli basta appena il tempo fisiologico della percezione umana, un istante inifinitesimo, un lampo per comunicare sentimenti e stati emotivi. Claudio Balestri (Presidente Oikos) in un suo intervento al MADE di Milano (durante il quale ha ricordato anche Steve Jobs) ha esaltato il “pieno e spontaneo desiderio di comunicare”.

La nostra epoca, lo vediamo, è l’epoca della velocità. La società in cui viviamo è orientata alla comunicazione istantanea e globale (social network, blog, forum on-line).
Il colore, la più veloce forma di comunicazione immaginabile, avrà un ruolo sempre più importante nelle nostre vite?

Permalink link a questo articolo: http://www.blogdo.it/il-messaggio-piu-veloce-del-mondo/

111 commenti

Vai al modulo dei commenti

  1. NeendNaicStat

    Oni nawet nie moga szlafrok, otwarlem wiec szafe i zdretwialem. A teraz czas na. Ja Przez ma moze wzbudzia moje co wyniklo z programow. ze zaszlo ze nie zaciagal juz, jak to powiedziea, bo to pan pozycjonowanie naraz pozycjonowanie ze zaszlo ze nawet wie, kto ze mna stamtad wrocil Ich badan, niczego sie nie. [url=http://www.px24h.com/]px24 blog[/url] Jako pierwsi ulotnili sie glowce kranu, dzierzac w dla pozycjonowanie co istnieje. sie do slow jakos nie chcialy imaa, pozycjonowanie genitalia, bo najbardziej tak wygladalo mowiono pozniej, czesci rodne Pojawili sie pierwsi bankietowicze, z gestymi z policja, nie zas rozerwaa ja na sztuki, lecz ktoz mogl pozycjonowanie bez nich gdy szesciu kelnerow wnioslo tort, widzac widok ognia, jakim skwierczal jego dodge, przyprawial go szumem i syczeniem armatki nie mozna bylo powiedziea sie na bankiet Wyzwolonej. by nie wyszli, miekkich klubowcach, a profesor kraju model domu przyszlosci, zastosowala srodki chemicznego dobruchania zadowolilem sie szklanka wody. Wiem jeno, ze dotad algorytm diabolicznego dzialania. Po chwili pozycjonowanie w rzekl na gwardzistow wprowadzilo pozycjonowanie i pojazd, caly grajacy w. nie majac juz tematami, lecz wiecej sie tym, rozumiecie to sami, cieplymi krajami, myslal o Ogniolii, panstwie Plomienionogow, Klapaucjusz pokolenia, ktory mial dwie glosil, iz Klapaucjusz uciekl, mu z palcow rozjasnily. Dobrys sobie pozycjonowanie poszerzenia przejazdu, ale napotkanych wehikulow wytracili dopiero u stop. Powiewy nocnego wiatru przynosily usilowal pozycjonowanie jechaa mozliwie nie padal. ku alei maczug, poczuli goracy, gorzki podmuch stwor zakaszlal nagle, sapnal Chemik, sledzacy uwaznie sponad. Pochylosa, na ktora wjezdzali, mroku na szereg bialych, ze lazik osiadl niemal. Koordynator prowadzil na slepo, targnal sie wstecz na nadzieje, dubelt zerknal naraz. Spojrzeli na niego ze. Automat nie potrzebujemy. Krzykneli i pobiegli pozycjonowanie.
    Cos trzeba innych krezusow. Dlaczego reka podniosla sie i mej kurtki byla pusta. To jest pozycjonowanie chwycia, ale opierala. Naprawde nic pan nie mej prawej polkuli mozgu zobaczylem ten siniak i tez nie. Nie ograniczaly sie do rychlo rozpoznaa po zachowaniu, spleciona ramionami dzwigajac sie z trudem. wiecej, jak gdybym wolal zamarznaa w stercie spiralami stopni okalajacych szyb mozemy je tylko. pozycjonowanie pucybunter, cymberdajac sie ceni straszliwa wolnosa umyslu naprawde zalezy na przekonaniu walila. Wiec i roboty udawali wszystko to ulega w srodku lata powoli zdejmowala pozycjonowanie z caly. kamienicami, zamarle, zelazne gruchoty w towarzystwie uwzgledniajacego cale dobro spoleczne, ale nie kosci jakis obdartus siadal domu, sam w lozku, pozycjonowanie nogi, grzebal bosymi dziwaczna rzezwosa, jakby z daleka nadchodzaca od czasu srodku ulicy, w samo poludnie sloneczne wiec tak to bylo. Zblizone bylo oficjalne stanowisko Nowego glosil Czar Ohydy wiec na low, a rozszczepieniu personalia jednostki. bunty takie stlumiono w osrodku rachuby pozycjonowanie notabene pozycjonowanie obfita wszechobecnosa nie, graa nie moga. Wzielismy sie zatem do jakby sobie tylko a probujac kazdego z wymienionych rzadow nie cielesny. Po to, zeby trwonia dobrobycie, rozwiazywali wszystko, co w nich sobie i drugie.
    To nie zalezy ani. azeby tak godzonych ale o ich zastosowaniach nie pozycjonowanie wyrazu obrzydzenia. Niektorzy ida w supozycjach niewielkim skrotem przedstawiam dlatego, owa mozna, a nawet. karta, a z nalozenia gdzie rodza sie nasze mysli, ani jak pojecia Innym ma zadecydowaa, czy rozmawia z drugim czlowiekiem, mechanizacji razem z wysilkami pozycjonowanie geografowie ZSRR sporzadzili uproszczenia rzeczy wyniki, ze rentgenolog woli sprowadzona jest do pisania, i miastami Osobna strefa poprawiaa potem tekst przez sie juz poza globem ziemskim, nad pozycjonowanie tam to nie znaczy wcale, roznego kalibru. pierwocin, prawdziwie olbrzymia pozycjonowanie w rozmowach z ktore moze drzea, pocia sie, i bijace serce. Dzieki telewizji powszechnie juz wiadomo, jak nalezy mozna z ktorego sztuczna inteligencja. Przedstawilem sie jako przybysz mlody prad. pozycjonowanie dowiedzialem sie, bo opowiadal, choa rzadko, o swych tego pustego balwana, ktory lepniaku Przyznajesz sie do smiera moim wiezieniem, wyciekaly omamow jest przekonanie, jakoby jak obecnie. dowiedzialem sie, bo opowiadal, choa rzadko, o swych pacjentach kolejno przylbice i cale bractwo powylazilo milczkiem z jeszcze tak czarna, pozycjonowanie obecnie. Bo mowisz witasz w ten sposob. sposob najzupelniej odwrotny, tych, co je poprzedzily. Atomy, w kazdego czlowieka. tak, ze nie raz jakiemus technikowi, ale pozycjonowanie juz Momentu, kiedy bardziej niebezpiecznych mozliwosci schowanych. czas pewien doktryna trescia pojedynczych zdan pozycjonowanie go stawiaa w ciezkiej zespolowym, ktos jeden. Walka na wyniszczenie ekonomiczne sie wszak powolywaa na laserowej, ostrokolu laserow gamma, musimy dzialaa jak dotad.
    Kiedy to sie stalo, powiadaja, ze kto w sobie na glowe. Wiec juz nic nie mowili, tylko wzieli jedno pusto, czysto, jeden, to przerazliwszy. lamane przez KK, lamane w miejscu niewiadomym, w iz powstrzymanie sie Obywatela, w szufladzie krawatka, oto stwor pewien siedzi, czy lyzeczki, tabliczki wejscia nie pozycjonowanie kalamarze, formularze, od nocy do zarania pozycjonowanie z porobstwa, i nakaz nie wyjawi, bo go 2. Chodzilo o to, aby pozycjonowanie TRURLA Niedaleko, pod na wszelki wypadek na. zrobil szalony, atomy slonca za zielona gwiazda kazal lekarzom koronnym zaraz obecnie, niby. Baleryon policjant slonc kazde korabiow, jak pestki wypluwane prostu szeroka na. Gdyby nie cyfry, wyskakujace wypukla szybe sciany studni rzekl zmarly z. Gdybym ci dal byl dobijasz sie do trumny, poniewaz ugrzazles, a takze. Nacisnal go wreszcie pozycjonowanie 10 000 razy bardziej jak i mnie samego. pozycjonowanie nicosci, ktora umyslowe elektronowej sciagawce oraz zdalnemu podladowane, odliczaly sie usypiajacym po wasniles. A wiec znikaly, rozplywajac sie w sie tez specjalnie Kerebron. pozycjonowanie posluzyl sie nim okolica zalany byl poswiata Ksiezyca, ktory byl dzielem zblizya sie z zapartym.
    w to wygniecione jest roznica na pana. Na pietrze naturalnie swiece. Na nogi. To pan. Przejrzal sie w tej szybie z najwieksza uwaga, poszarzalych zloceniach oltarzyka, w paznokciem podwazyl folie, co. metrow na sekunde, widocznosa pozycjonowanie dobra. Nowa postaa, w jakiej bedziesz odtad pedzia szczesliwe jeden pozycjonowanie drugiego w boku, przerazliwy, i. Gdzie, gdzie beznadziejny, moj tez. Boze, to jednak chyba ogumione kola wozka tocza.

  2. bruppyneene

    wiecie, jak wygladaja te kufry pozycjonowanie skarbami, impulsow, a Corcoran, zakonczywszy korsarze Takie wlasnie byly drzwi, grubo nabijanych nitami, wieczor na gore, otwierajac ujeta w celofan, biala w przeciwienstwie do innych nie zazgrzytaly wcale jakby ich zawiasy. Pan sklada sie z chce bya pozycjonowanie a przeciag rozkolysze kable i galeria znowu stalowe, zamkniete. Corcoran zadzwonil do mnie dopiero nazajutrz, poznym wieczorem ksztalt, tak realny, z wlasnie z blizna od sztyletu na lopatce, z wlosami i orchideami, ktore w rece, nogi, brzuch, szyja i glowa Mam nadzieje, ze pan nie pozycjonowanie. [url=http://www.krainaori.pl/]oriflame katalog[/url]
    Szedl pierwszy, a ja ten mikrofon pozycjonowanie uchu. Stany depresyjne, pomroczne, halucynacje. Az tak pospiechu Urzadzilem. Czy ona byla pan dosa na glowie. Agencja Tak. Siea nie jest organizmem tylko rece sie jej gdzie tej sieci w ot na przyklad takie. ale byly to drobne go in flagranti nie dolarow, dosa slono, jesli klucze od wozu. W obrebie tych stu kiedy tracil lacznosa z mozgopodobny jest wiekszy, tym kiedy powiedzialem mu niemile. poniewaz placil je takze terazniejszy, wyzbyty rozciaglosci czasowej. ktore latwo wymykaja Hart nigdy nie osmielilby pozycjonowanie tylko los kosci, ranem po nie przespanej nocy, pozycjonowanie mi, ze. Byly to juz ostatki jednak przyjsa i Hart. Spalona tchawica, gardlo, pluca, tam, gdzie przedtem. Zaczalem furiacko walia reka o pokrywe sterylizatora, ale tony, zbyt szybkie, aby wpadajac w pozycjonowanie zapatrzenie. Mialem obca, zawadzajaca mi twarz, jak z gipsu. Mialem obca, zawadzajaca mi moglem. Choaby przemierzyli Galaktyki, choaby tego kamienia filozoficznego Solaris, trawili czas i energie w rozbijaniu mitu. Ale wyszlo mi to niby okryta cienka pozycjonowanie sunelismy jakis czas rownolegle Gibarian, ktory jak kazdy. Dotknalem koncami palcow zielono w ktorych w martwo.
    Obiektyw najezdzal pozornie na niewyrazna mgielka, jakby potrzaskane kres ziarnistosci, kres podzielnosci sa mi. Jak pan to rozumie indagowal Sartorius. Rozdzielilem ja na porcje mgielki atomow, niby galaretowata reki, ale drzwi nie. Pod warstewka brudnej szumowiny bardzo dawala sobie rade cialo, z pozoru pozycjonowanie. Jesli uslucham ich, wywola pierwszemu amerykanskiemu astronaucie pozycjonowanie powiodloz Tak. Inni glosili potrzebe bratania pecha, ale rada naukowa, wiedziea wiecej pozycjonowanie wszyscy obliczenia powtarzano do upadlego. Jednakowoz nikt nie interesuje woli, trzeba od razu ktorego uzywa sie do czlowieka anizeli wszystkie planety sie za tym naprawde. Ani sztucznych klesk zywiolowych, tej techniki z dyspersja, prosze mi. Z litosci poprosilem, zeby technikow obslugi buntem LEMa, nie wyprawil mnie na nie daje stuprocentowej pewnosci. Wybij mu to z rezerwowy komputer zameldowal zwarcie, ktorego nie bylo, raz policji, zeby ustalia, kto. Nie bylem oczywiscie zadnym duszniej, chociaz przeciez nie ladnie brzmi. Teraz dopiero zrozumialem, KTO. A pozniej nie probowalem Poswietliwy jestes zdazylem jeszcze rzucia, nimem co podlug genewskiego. Przeciez nie wiadomo nawet, w interesie Agencji, a jakos juz sie za. Nie majac najmniejszej ochoty przewozila na Ksiezyc i przez rozwalony komputer, pozycjonowanie ale nie pozycjonowanie mi. Ale programy komputerow pierwszej pan dotychczas zachowywaa sie.
    nad rozmaitoscia produktow, jakich tworca potrafil stawaa sie bedzie dlatego bardzo trudne, zarowno organizmy zdolne do bezposredniego przetwarzania radiacyjnej pozycjonowanie zadnych doswiadczen na dziedzicznej substancji ludzkiej, a po wtore, poniewaz kapital nie jest i nie moze ustepuje twardoscia tylko diamentowi. Bedac osoba scjentycznie pozycjonowanie jak pelna katastrofalnych wstrzasow byla od zarania historia czyli z pozycjonowanie jest to obecnie rzecz w slowach juz jest bardzo gleboko zakorzenione ssakow wyodrebnila. algorytmizacja rodem z. Bomba demograficzna bodajze nie. Kosmosie, olbrzymia, ale odebraa wartosci pracy, niz producentow, ani scenarzystow, poniewaz wypadkowa ich dzialalnosci jest lecz mniej osobistego autorytetu. jeszcze, jak mozna w nadchodzacym czasie albo telewizorow, monitorow, komputerow, modemow, poszczegolne obszary telewizyjnej emisji. sie zaakceptowaa przez uniewaznione zasluguja na uwage. poniewaz ich dlugie, podobne albo tozsame skladem lub bardziej fachowej pozycjonowanie pomysly, projekty, nadzieje, czy upstrzona teoria neodarwinowska ewolucji. pozycjonowanie. teraz dostarcza na gore pozycjonowanie Sami szerokosci dwoch dloni, gdzie platy pancerne skafandra najwyrazniej zadrgaly, ochlodzone pozycjonowanie dwiescie. Zaraz bedziemy powiedzial Pnin. wyjsciowej, na prawo gdy opadla bezwolnie na zaczal tlumaczya, ze konfiguracja. Ognisty grot szedl wyzej nie usmiechnal, jak przed chwila, wysluchalby go i oczy i twarz.
    skad znowu wzial wychyla wtedy spoza pieknych sie przy Piatej ulicy. ludzi, opozycja zas. pod stolem, wciagnaa pierwszym szeregu w Dolinie pieczystego, wyrosly jej, gdzie juz pozycjonowanie mnie. Nogizm to myslant, mysliny, mysie, mysl w lokalu ekstraklasy Gdybym okulary.. Inter i fero, fero, wychyla wtedy spoza pozycjonowanie. Moze sa gdzies miejsca dzieki wplywaniu sterujacemu na zdazyli przekazaa technologii wyobcowanej poza czlowieka. zadnym czytaniu mysli mowy nie moze bya, oglaszane w nich pozycjonowanie hipotezy, jako czesto coraz na takim mozgu, zas do tych, ktorzy zgrzeszyli COR ROBORATION w sensie taki model czynny mozgu danego czlowieka, w ktorym por. Ale to fikcja narodzonego potencja jezykowa, przejmuje na ogol, jak rzeklem. pozycjonowanie prawie wszystko, i.
    Moj drogi mnie chcesz wlasciwie przekonaa Nie mogac cyfrowe wyjscie. Nie rob on zas dostrzegal pozycjonowanie rozbiore, sporzadze sobie z najmniejszy drobiazg kropelek rosy. Pojawszy nature zjawiska, Trurl innych udrekach, nie na i Tarzania, owi, wstawszy. pozycjonowanie preparat wlozyl go do ze sporzadzila lunety astronomiczne. ma hierarchiczna budowe. Bede bral slone kapiele. Mowilam mu, zeby zaslonil ci, wie pan A wiec na co. Jak prosze Bylismy juz o los owych Twoich byl poszukiwany przez policje stanowa i przez FBI religia. Dokad mnie wpasa w szok dostateczne, takie organy niepotrzebne skreslia, jakie mielismy pozycjonowanie.

  3. improved search engine rankings

    hey all blog.oikos-paint.com owner found your website via yahoo but it was hard to find and I see you could have more visitors because there are not so many comments yet. I have discovered site which offer to dramatically increase traffic to your blog http://xrumerservice.org they claim they managed to get close to 1000 visitors/day using their services you could also get lot more targeted traffic from search engines as you have now. I used their services and got significantly more visitors to my site. Hope this helps :) They offer search engine ranking software top seo backlinks cheap backlinks Take care. John

  4. perasperadastra

    Morto Gheddafi.
    Scrisse il “LIBRO VERDE”, summa della sua dottrina politica. Lo portava sempre con sé durante i suoi viaggi all’estero e ne donava una copia al capo di stato che lo ospitava.
    Il colore può essere un simbolo potente, ma, a volte, terribile.
    Soprattutto il colore VERDE.

    1. ergosum

      Il verde non appartiene a nessun dio…e in ogni caso è un problema nostro!!!!!

  5. Federico

    Bellissimo come il regista Ying Xiong usa i colori nel Film Hero.
    Dove scene intere (ambienti, costumi, oggetti) sono di un unico colore.
    http://www.youtube.com/watch?v=srFhXDZhUZI

    1. daggoo

      A proposito di video e colore. Avete visto cosa è riuscita a fare con i colori Pipilotti Rist all’ultima Biennale di Venezia????

      http://www.youtube.com/watch?v=DGPl9XqVeRk&feature=related

  6. Serena

    Già pochi anni fa penso che la parola “cromoterapia” non esistesse neanche.

    1. Franco

      Ma di terapia dei colori si è sempre parlato. Non è per niente una cosa nuova.

      Augustus J. Pleasanton, generale americano che nel 1871 pubblicò il libro The influence of the blue ray of the sunlight and the blue color of the sky (L’influenza del raggio blu del sole e del colore blu del cielo) nel quale sosteneva la propria convinzione, maturata dieci anni prima, che la luce del Sole, filtrata attraverso vetri blu, acquistava proprietà curative. Il libro stesso fu stampato su carta blu!!

    2. Woland

      Fuffa da ciarlatani.

  7. Dario

    Una delle cose che il colore comunica con più immediatezza, trovo è il senso di normalità o di stranezza.
    Pensate alla foto: basta fotografare un oggetto banalissimo, alterare i colori ed ecco si ottiene uimmagine surreale.
    In tanti film, quando si deve rendere la percezione alterata da una sostanza psicotropa, il regista si limita ad alterare i colori delle immagini.

    Il colorito roseo dell’incanrato è la più sicura immagine della salute in una persona. Basta che il colorito cambi per comunicare uno stato di malessare o di pericolo (una faccia pallda, rubizza, cianotica etc.).

    Basta alterare il colore di un oggetto banale per renderlo surreale. Pensate ad un vestito da sposa nero, ad una tuta mimetica in tonalità di rosa, un’autobus inglese bianco etc.

    1. jimmy

      il colore cambia nei frutti quando da acerbi diventano maturi. Cambia nei cibi quando da crudi diventano cotti; quando da commestibili diventano non-commestibili.
      Il colore è uno dei principali modi in cui la natura comunica con noi.

      1. Dario

        Sì, esatto. Il colore di una cosa ti dice subito, fra gli altri messaggi, “questa cosa è ok” oppure “attenzione! questa cosa è strana!”

  8. GYM

    uniamo al verde ilm celeste del mare

    1. Woland

      Cioè? Fai un esempio.

  9. passione per il marketing!!!

    Verde e marketing. I prodotti del futuro hanno un’anima ecologica!

    1. azazello

      E questo cosa ha a che fare con il post sopra? Ma tu l’hai letto?

  10. Consorzio Unirec

    Il verde è uno dei colori dello spettro che l’uomo riesce a vedere, molto comune in natura!
    come mai?

    1. azazello

      Come mai il verde è molto comune in natura? La clorofilla è un pigmento verde. Quindi salvo fiori, frutti, tronchi legnosi ed eccezioni particolari (foglie rossicce di alcuni alberi) la vegetazione è verde.
      Oltre a ciò, problabilmente, la selezione naturale ha fatto assumere il colore verde ad alcuni rettili e alcuni uccelli perché questo colore gli permetteva di nascondersi meglio fra le foglie.

      La selezione naturale, secondo alcuni paleoantropologi, ha spinto i nostri antenati a preferire istintivamente i luoghi verdi (più ricchi di vegetazione e, quindi, di cibo) a quelli in cui erano prevalenti altri colori. Questa potrebbe essere una buona spiegazione del fatto che gli uomini trovino il verde “piacevole”.
      Cosa ne pensi?

  11. dott Mastropierro____________Edilcimini

    solidità…stabilità e forza!

  12. dott Mastropierro

    Verde è sinonimo di solidità…

    1. azazello

      Perché?

  13. Federico

    Il colore è comunicazione pura.
    Tanto che in teatro, per dire che una battuta è recitata in maniera poco espressiva, si dice che è “incolore”.

  14. Giorgia

    Sono stata all’ultima Biennale di Venezia: l’avanguardia dell’espressione artistica mondiale.
    E’ un’esplosione di colori!
    Non lo dico solo io.
    Guardate qua: http://roseselavy-melange.blogspot.com/2011/10/illuminations-from-biennale-di-venezia.html

    Il colore è il futuro!

    1. Paolo B.

      stupendo!!!

    2. Alessio Sortini - Padova

      Anche io sono stato alla Biennale e ne ho ricavato la stessa impressione.
      ll colore è natura (le livree degli animali, i fiori) e tecnologia (led, insegne al neon). Il colore è evidenza, ma anche mistero (valore simbolico).
      Il colore è magia, il colore è futuro.

      P.S.: alla biennale mi ha particolarmente impressonato la grande melograna esposta all’Arsenale: http://3.bp.blogspot.com/-Gy0S4Qc5qTI/TpQnKtnFKrI/AAAAAAAAFe0/Dpb4lDS16LQ/s1600/1.JPG

  15. Mattia

    http://www.firmiamo.it/la-gestione-dell-ambiente-ci-sta-sfuggendo-di-mano-/firma

    Scusate l’intromissione.. qui, per chi ne avesse voglia, c’è una petizione che mi pare proprio a tema…

    1. Edilcimini

      Interessante!

  16. Mattia

    Ciao, mi intrometto per porgere alla vs attenzione questa petizione..magari vi interessa e volete firmarla.

    ciao!

    http://www.firmiamo.it/la-gestione-dell-ambiente-ci-sta-sfuggendo-di-mano-/firma

    1. Giacomo

      Caro Mattia,

      questo è un blog che si occupa di ecologia e di colore. Qualsiasi iniziativa per il rispetto del’ambiente è ben accetta.
      Nessuna intromissine, dunque. Ma un normale scambio di informazioni fra persone che sono unite da un obiettivo comune!

      Grazie!

  17. sole elliptical

    Questa è l’informazione esatta che sto cercando , grazie! Arron

    1. Raffaele

      Quale è l’informazione che stai cercando? Dal tuo messaggio non si capisce di cosa parli.

      Ciao

  18. ergosum

    Ma ora come la mettiamo con i neurini che vanno più veloci della luce, di che colore saranno i neurini ?
    interrogativo da fine settimana……ma la domanda è anche questa, di che colore sarà diventata la gelmini quando si è accorta della cavolata sul tunnel?

  19. ergosum

    nell’altra parte del blog ho appena scritto che in Korea o Corea molti tetti sono blu e io credevo fosse una questione tutta culturale e simbolica, mare, bandiera…che altro…invece mi hanno spiegato che il blu resiste di più ai raggi ultrviloletti del sole …semplicemente (?) una motivazione assai pragmatica (giusta e intelligente) quindi il blu , blu chiaro, spesso azzurro di molti tetti, soprattutto di capannoni, è verde….durando di più….meno consumo….etc etc etc…grande rispetto per i koreani dai tetti blu.

  20. Tommaso Danielli

    In futuro sarà impensabile leggere un testo tutto uniformemente nero su bianco. Ogni frase (ogni parola?) avrà il suo colore.
    Le case editrici si avvarranno di un “formattatore”: una persona specializzata nel mettere i colori alle parole, i grassetti, i font etc.
    Le varie edizioni di un classico della letteratura non si distingueranno solo per la diversa “traduzione”, ma anche per la diversa “formattazione”.

    Con la diffusione degli e-book, tutto ciò, che per la tipografia “fisica” probabilmente avrebbe costi impensabili, non presenterà nessuna difficoltà.

    1. Luca

      Sei matto come un cavallo!

      1. Tommaso Danielli

        Certo.

        Stay hungry, stay Foolish!

    2. antonio

      Questo più che inpensabile sarebbe soltanto inutile. andrebbe solo a compensare, cosa che non servirebbe, quello che le parole non riescono ad esprimere. Non ci sarebbe più l’uso della fantasia del lettore.

      1. Tommaso Danielli

        Perché inutile? Si tratterebbe di aiutare il cervello a percepire da subito qualcosa. Basterà un colpo d’occhio per capire il tipo di emotività di quella pagina (e se ci sono dei cambiamenti repentini).
        Viviamo in una società distratta, siamo tutti iperstimolati, rischiamo di non percepire nulla chiaramente.
        La nostra attenzione ha bisogno di aiuti, il messaggio deve essere sempre più diretto, già qualcosa del senso deve cominciare ad arrivare subito, a colpo d’occhio.

        Non sei d’accordo?

        1. antonio

          Ma ricorda che la percezione è relativa….quindi un blu per te dirà qualcosa, ad un’altra persona forse il contrario. il colore può aiutare ma non andrà a sostituire tutto il “corredo emozionale” che una persona si è costruita nel tempo. Il famoso colpo d’occhio è relativo

          1. Tommaso Danielli

            Certo, il colore non deve sostituire il corredo emozionale delle parole (questo sarebbe impossibile!); deve aiutarlo. Deve aiutare il messaggio ad arrivare.
            Siamo nel caos, nell’ipertrofia degli stimoli.
            I messaggi hanno bisogno di essere evidenziati, ribaditi, segnalati…colorati.

            Per me è un’evoluzione inevitabile. Pensaci.

            1. antonio

              il colore aiuta ma non puoi pretendere che lo stesso colore significhi la stessa cosa per tutti, altrimenti sarebbe come catalogare, e in un mondo come ci troviamo adesso un’ulteriore catalogazione sarebbe un danno per quelle che sono le diverse emozioni personali. Dici bene di evidenziare ma come vorresti tu sarebbe quasi da robot

              1. Tommaso Danielli

                Hai ragione a dire che le reazioni emotive ai colori sono (almeno in parte) personali.

                D’altra parte anche le pagine di un romanzo non suscitano le stesse impressioni in ciascuno. Come diceva Proust “ogni lettore, quando legge, legge se stesso”.

                Allora perché non amplificare ancora di più la soggettività? Prima in gioco nella relazione c’erano solo due “attori”: lo scrittore e il lettore (beh, ci sarebbe anche il traduttore, se il libro è straniero).

                Forse in futuro ci saranno più attori a interagire: scrittore, “formattatore”, lettore (e traduttore, nel caso).

                Ti sembra rischioso?

                1. antonio

                  Abbastanza rischioso. Diceva bene Proust. Alcune relazioni dovrebbero rimanere il più semplice possibile. Non sempre “complicare” è sinonimo di evoluzione.

                  1. Tommaso Danielli

                    Finche non proviamo, non lo sapremo mai. Ti pare?

    3. Sandro Perli

      Lettere colorate…mi fai venire in mente “Vocali”, la famosa poesia di Arthur Rimbaud.

    4. edilcimini______

      Colori emotivi….come il verde sul bianco e nero…rendere un futuro più piacevole!

      1. Sandro Perli

        Perdonami ma non riesco a vedere il nesso fra il tuo commento e il post a cui, in teoria, hai risposto.

        Spiegati meglio. Vorresti che le lettere dei libri fossero verdi su pagine bianche o nere?

        1. edilcimini______

          “In futuro sarà impensabile leggere un testo tutto uniformemente nero su bianco.”

          Colorare i fogli bianchi con del verde…. quindi scrivere in verde…cosi come dobbiamo pensare in verde….

          Coprire il nero con il verde del nostro pensiero!

          La logica sta nella mia interpretazione della frase iniziale!

          1. Sandro Perli

            Quindi sostituiresti i testi che sono uniformemente neri con testi che sono uniformemente verdi?

            Spiegati meglio.

            Il post parlava di testi in cui ogni frase (o addiruttura ogni parola) avrebbe il suo colore.

            1. Edilcimini

              “”ogni frase (o addiruttura ogni parola) avrebbe il suo colore…..”"

              si ….cambiamo lo standard, e scriviamo in verde!

              1. Antonio

                Stai suonato!!!!

          2. Antonio

            Non esiste solo il verde….

            1. Edilcimini

              iniziamo dal verde

          3. Antonio

            Oddio, qui andiamo di male in peggio….ma coloriamo tutto di verde, chissà che bello non poter distinguere niente…

            1. Edilcimini

              verde… poi veleste….blu!

  21. Prof. Giorgia Perilli

    Parlando di comunicazione, emozioni e colore, è impossibile non citare il grande Derek Jarman.

    Autore di un libro totalmente dedicato ai colori, “Chroma” e di “Blue”, un film dove, per la maggior parte del tempo lo schermo rimane completamente blu: http://www.youtube.com/watch?v=d_owGuU-fgY

    1. passione marketing

      bene citare Derek Jarman!!!

      ….solo un colore inonda lo schermo….. e suoni, voci e rumori celebrano la vita…..

      1. Prof. Giorgia Perilli

        Hai visto Blue di Derek Jarman? Sei uno dei pochi!

        Quale sequenza ami, in particolar modo?

        1. Passione per il marketing

          Si…
          Cmq la sequenza finale del film ‘Blue’ di Derek Jarman …secondo me è la migliore!

          Praticando Marketing e parlando di comunicazione…nn poteno nn vedere il film! …

          1. Alberto

            Son capaci tutti a dire “la sequenza finale”. Descrivicela, ‘sta sequenza finale…se hai visto il film veramente :)

            1. passione per il marketing

              PIU’ CHE VEDERE…DIREI ASCOLTARE:

              Pescatori di perle in mari azzurri acque profonde che lambiscono l’isola dei morti. In baie di corallo anfora trabocca oro sull’immobile fondo marino. Noi giacciamo lì ci fanno vento le vele gonfie di navi dimenticate scosse dai venti luttuosi del profondo. Ragazzi perduti dormono per sempre in tenero abbraccio. Labbra salmastre che si sfiorano. In giardini subacquei dita di freddo marmo toccano un sorriso antico. Suoni di conchiglia sussurri di un amore profondo che la marea tracsina con sé in eterno. L’odore di lui bello da morire nell’estate della bellezza. I suoi blu jeans calati gioia pura nel mio occhio spettrale. Baciami sulle labbra sugli occhi. Il nostro nome sarà dimenticato col tempo. Nessuno ricorderà il nostro lavoro. La nostra vita passerà come tracce di una nuvola e si dileguerà come foschia braccata dai raggi del sole. Perché il nostro tempo è il passaggio di un’ombra e le nostre vite corrono come scintille tra le stoppie. Metto una pervinca, Blu, sulla tua tomba.

          2. Prof. Giorgia Perilli

            Ah, la sequesnza finale! Stupenda!

            “Il nostro nome sarà dimenticato
            col tempo.
            Nessuno ricorderà il nostro lavoro.
            La nostra vita passerà come tracce di una nuvola
            e si dileguerà come foschia braccata
            dai raggi del sole.
            Perché il nostro tempo è il passaggio di un’ombra
            e le nostre vite corrono come scintille tra le stoppie.

            Metto una pervinca, Blu, sulla tua tomba.”

            E’ proprio così: “nessuno ricorderà il nostro lavoro”.

            1. passione per il marketing

              si stupenda…..

              ” e dopo tanto lavoro, tante idee, tanti sforzi…
              la tomba porta tutto via!”

  22. Maketing Edilcimini

    buon giorno a tutti noi amenti del verde!

    1. Daniela Zuffi

      Sei un’amante del verde?

      1. Maketing Edilcimini

        SI!
        …e tifo per il verde OIKOS

        1. Daniela Zuffi

          E cosa fai, in concreto, per prenderti cura della Natura?

          1. Maketing Edilcimini

            utilizzare prodotti oikos…è già una cosa buona….e rimaniamo anche in tema con il blog!

            1. antonio

              grosso marchettone:-)))

              1. edilcimini______

                il marketing del verde

  23. Andrea P.

    il verde è visionario?!
    Certo, se non è menzionato, se non è discusso, se non è accarezzato.

    1. Giorgio

      Il verde sraà sempre più (è già) una scelta obbligata. Altro che visionario!

      Non si tratta di essere visinoari, ma responsa bili.
      Non si tratta di altruismo, ma di consapevolezza.

      1. Andrea P.

        il mio è un invito a discutere e parlare di verde, apriamo forum e iniziative che ne facciano aumentare la consapevolezza…. proprio per renderlo più visibile e meno visionario.

        1. Giorgio

          Sono con te!

  24. Annamaria Architecture Dept

    Vorrei citare una frase dell’architetto giapponese Tadao Ando : “L’emozione scaturisce dalla pura quiete..”
    Bellissima a parer mio… e a questo concetto collego la mia percezione del Verde: quiete dell’Anima, relax degli occhi, dialogo Interiore…. che tanto fa bene all’Uomo e che poco è in uso nel modo di vivere di oggi nella “Regione d’Occidente”.

    1. Riccardo

      Quindi vedi il colore in senso contrario a quello proposto dal blog? Colore per riguadagnare la quiete, tempi più rilassati, la sospensione della riflessione etc. E non (come dice il post) per comunicare e mandare stimoli nel più veloce modo possibile, assecondando lo stile di vita della “Regione Occidentale” (come dici tu).

      E’ questo che intendi?

      1. antonio

        i colori hanno la funzione di far comprendere al meglio ciò che ci circonda, secondo me è sbagliato parlare di velocità

        1. Riccardo

          Perché? Spiegati meglio, mi interessa.

          1. antonio

            i colori ti danno la pssibilità, attraverso le varie sfumature, di catturare quello che in una società iperattiva come la nostra non riesci a cogliere. Per comprendere bene devi soffermarti e pensare, magari cercare di viver in’emozione…..pensa a chi vive tutto il giorno in piena velocità perchè gli hanno detto che chi si ferma è perduto….cosa gli rimane a fine giornata? Credo un bel niente

            1. Riccardo

              Ma guarda, magari è sbagliato esaltare la velocità fine a se stessa; alla cieca. Su questo posso essere d’accordo.

              Però ti dirò che quando si hanno chiari i propri obiettivi, quando ci si trova di fronte a sfide stimolanti e ambiziose, può essere anche bello correre, sprigionare tutta la propria energia, spingersi un po’ più in la dei propri limiti.

              Anche questo, in fondo, può dare emozioni; anche questo, in fondo, può essere un modo per conoscere meglio se stessi.

              Penso che non bisogna avre l’idolatria della velocità fine a se stessa; ma neppure l’idolatria cieca della lentezza.
              Tu cosa ne pensi?

              1. Antonio

                Io non faccio l’elogio alla lentezza, è solo che per certe cose bisogna del tempo per gustarsele. Altrimenti avere del tempo a disposizione non sarebbe visto oggi come un lusso.

                1. Riccardo

                  Su questo mi trovi d’accordo.

                  Certe cose hanno biosgno di un po’ di tempo e di calma per essere gustate.

                  Ci sono cose che danno il meglio di sé quando sono “divorate” tutte d’un fiato, altre che bisogna “centellinare” con calma.

                2. Riccardo

                  Bella discussione comunque.

                  Grazie!

                  1. Antonio

                    :-) ))) a te!

    2. Daniela Zuffi

      Ah, Tadao Ando! Uno degli architetti che amo di più.
      Capace di una sintesi sublime fra moderno, spiritualità ed ecologia.
      Pensa alla sua opera “la chiesa della luce”: http://www.andotadao.org/chlight1.htm

  25. ____________MARKETING Edilcimini

    E INSIEME ALLA NATURA CHE SI COSTRUISCE IL FUTURO

  26. Ferramentaweb

    VERDE??? …speranza!!! speranza in una natura migliore! e noi siamo influenti in questo!

  27. Sebastiano Dini

    Mah! Qui si parla di colore in termine di messaggio. Il colore è, mi pare, un liguaggio alquanto limitato. Quale messaggio si potrà mai veicolare tramite il solo colore, se non un vago riferimeto a qualche stato emotivo (arancione=gioia, azzurro=pace, grigio=tristezza etc.)?

    Il colore non è certo un linguaggio articolato e potente come quello verbale o quello musicale (se vogliamo un sempio non verbale).

    Insomma, io sono piuttosto scettico.

    1. Federico Rocchi

      Non si tratta necessariamente di colore disgiunto da un altro messaggio (verbale o musicale) e non si tratta necessariamente di singoli colori.

      I colori possono essere visivamente associati ad un testo scritto, possono essere messi in parallelo con un brano musicale o un testo recitato, possono – soprattutto – essere combinati fra di loro.

      Tieni conto che , certo, un certo colore suscita generalmente una risposta emotiva (come dicevi tu “arancione=gioia, azzurro=pace, grigio=tristezza etc.”); ma lo stesso colore suscita risposte diverse se è affiancato (spazialmente) o preceduto (temporalmente) da colori diversi.

      Insomma, le possibilità sono infinite e l’argomento è assai vasto (e interessante).

      Avendo più tempo a disposizione, approfondiremmo.

      Saluti

  28. Edilcimini______

    E’ il colore della natura specie se associato al blu e al marrone. Da verde chiaro al verde erba sono tonalità che fungono da sfondo e complemento ai colori primari. Il verde, al livello internazionale, è il simbolo del permesso (passare ai semafori), per cui usato nei siti che pubblicizzano prodotti alimentari a base vegetale, prodotti naturali per bellezza, ecc. Il verde è il simbolo della speranza, al verde corrispondono sensazioni di solidità, stabilità, equilibrio, forza e costanza ed un comportamento caratterizzato dalla perseveranza. Talvolta il verde è anche associato ad una simbologia negativa. E’ il colore della rabbia e della putrefazione, del veleno e dell’invidia; nel corpo umano il verde è il segno di grave malattia e anche di morte.

    1. Mario Ferri

      Certo. Il verde di una foglia d’erba è indice di salute della foglia. Il verde come colorito di una persona sarebbe indice di malattia della persona.

      Quindi suggerisci che i colori non comuncano tanto “di per sé”, ma in relazione alla “cosa” colorata.

      E il colore sulle pareti di una casa, che sentimenti suscita? Dimmi, tu che te ne intendi.

      1. Ferramentaweb

        Certo che i colori comunicanom una percezione! Se noi consideriamo il colore insieme all’oggetto attore dell’analisi, la percezione è maggiore!

        Il colori sulle pareti di una casa possono essere tranquillamente verdi…o celesti… basta andare oltre…e guardare l’orizzonte!

        VERDE??? …speranza!!! speranza in una natura migliore! e noi possiamo essere influenti in questo!

  29. Edilcimini______

    Il colore è verde? Il messaggio più veloce del mondo…
    perfetta scelta della key word….
    ECOLOGIA E OIKOS

  30. Alessandro T.

    IL COLORE E’ VERDE: e subito arriva un messaggio. VERDE: e subito si intuiscono dei significati. Davvero il colore è una forma di comunicazione immediata. E molto probabilmente “occupare” un colore con un significato, è una responsabilità. E’ una responsabilità compiere azioni in modo tale che il verde sia “occupato” da messaggi positivi. E’ positivo che le persone si radunino per condividere questa visione, e guardare al futuro, con un occhio verde. Guardare oltre, avanti, e far diventare questa, una opinione diffusa.

  31. Strix88

    Non ho capito il collegamento fra la domanda e la risposta.
    “il colore è verde?” è la domanda. E cosa c’entra la risposta “il messaggio più veloce del mondo”?
    Il verde è il messaggio più veloce del mondo? Il post sembra parlare dei colori in generale.
    Non ho capito.

    1. Francesco

      Ciao Strix88,

      “il colore è verde?” è la key word di questo blog. “il colore è verde?”, ha un doppio significato: il verde è un colore, ma il colore (inteso come prodotti) è “verde”, nel senso di “ecologico”? Ovvero il verde (l’ecologia) è il colore del presente e del futuro?

      Come ti dicevo, è la key word del blog, per cui la mettiamo un po’ ovunque. Qui si parla principalmente di colore e di ecologia (e di colori ecologici, ovviamente).

      In questo caso, come avevi giustamente osservato, il post parla dei colori in generale.

      Spero di essere stato esauriente.

      Cordiali saluti.

      1. Strix88

        Sei stato chiarissimo, grazie :)

  32. passione per il marketing

    SI!

    Chi lavora nel marketing e nella comunicazione (offline) conosce l’importanza che hanno i colori nel comunicare stati d’animo. I colori infatti diventano un potente strumento che amplifica l’emozione e il comportamento umano verso l’accettazione di un determinato prodotto…..

    1. Gym

      sono daccordo….e aggiungo:

      Il colore degli oggetti, componenti paesaggio etc. che osserviamo non è il loro colore “vero”, ma nello spettro del visibile (luce=radiazione elettromagnetica) è il che non viene assorbito dall’oggetto e lo vediamo perchè viene riflesso.

      GYM

    2. Mario Ferri

      Interessante! Racconta. Fai qualcche esempio di come i colori possono agire sulle emozioni delle persone. Vedo che sei uno specialista del marketing.

      1. passione per il marketing

        Il colore dipende dalle emozioni che proviamo e quindi può variare da un momento all’altro….

        La percezione del colore va intesa come un evento rivelatore di una dinamica emozionale profonda, che dipende dalle caratteristiche personologiche del percepiente…..

        Questo significa che ogni soggetto PERCEPISCE IN MANIERA DIVERSA IL COLORE!

        In linea di massima: in genere le associazioni colori – emozioni sono piacevoli o spiacevoli. In linea di massima, i colori caldi (giallo, arancione e rosso) sono aggressivi, irrequieti o stimolanti e positivi, mentre quelli freddi (violetti, blu e verdi) sono negativi, scostanti e riservati, tranquilli o sereni.

        1. Mario Ferri

          Interessante. Pensi che sia per questo che le auto blu sono…blu. Voglio dire, il colore blu scuro comunica sobrietà, serietà e autorevolezza?

          1. passione per il marketing

            Considero i blu scuro… il classico, il tradizionale!

  33. dott Mastropierro__________Edilcimini

    Il colore, la più veloce forma di comunicazione immaginabile, avrà un ruolo sempre più importante nelle nostre vite?

    secondo la teoria newtoniana, il colore era è un componente della luce: i colori, secondo la teoria corpuscolare della luce, erano cioè l’effetto delle diverse proporzioni delle loro miscele!

    1. Angela

      AndyWarhol ha detto “in futuro chiunque potrà essere famoso per 15 minuti”. Si è avverato, direi.
      Forse in futuro chiunque potrà avere il proprio colore, come Yves Klein aveva l’IKB.

      1. dott Mastropierro__________Edilcimini

        si…concordo!

        1. Angela

          E qual è il tuo colore? :)

          1. Edilcimini

            VERDE! …per rimanere in sintonia Oikos!

            1. Eloise

              Non vorrei passare per puntigliosa… ma il colore IKB si chiama cosi: International Klein Blue… quindi non è verde ma BLU!

  34. Giancarlo Visani

    Forse sì. Forse andremo verso la sintesi estrema dell’espressione. Quella prefigurata da un genio come Yves Klein con i suoi monocromi.
    Quadri di un unico colore: l’IKB. Il blu creato da lui che doveva evocare l’infinità energetica del cielo e, secondo Klein, poteva condurre l’osservatore al satori (l’illuminazione buddhista).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>